Comunicati stampa

Trattative salariali CCL Posta: Intesa raggiunta tra le parti sociali

Le delegazioni della Posta Svizzera e dei sindacati syndicom e transfair impegnate nelle trattative salariali hanno convenuto, per il 2013, un aumento salariale generale dello 0,2% per le collaboratrici e i collaboratori sottoposti al contratto collettivo di lavoro Posta. Inoltre, i contributi di risparmio del datore di lavoro presso la cassa pensioni Posta saranno aumentati dell’1%. Le collaboratrici e i collaboratori sottoposti al CCL riceveranno inoltre un versamento unico di 500 franchi. Oltre a ciò, la Posta destinerà lo 0,8% del monte salari alla remunerazione individuale in base al rendimento. L’esito delle trattative deve ora essere approvato dagli organi decisionali delle tre parti sociali.

Sezione Rich Content

Al termine di due tornate negoziali, le delegazioni della Posta e dei sindacati incaricate delle trattative hanno concordato quanto segue:

  • nel corso del prossimo anno il personale sottoposto al CCL Posta beneficerà di un aumento generale del salario pari allo 0,2%
  • i contributi di risparmio del datore di lavoro presso la cassa pensioni Posta saranno aumentati dell’1% al 1° gennaio 2013 (per il piano di base e il piano complementare 1)
  • i collaboratori sottoposti al CCL riceveranno un versamento unico di 500 franchi per le buone prestazioni fatte registrare nel 2012
  • lo 0,8% del monte salari è messo a disposizione per la remunerazione individuale in base al rendimento, di cui approfitterà gran parte del personale sottoposto al CCL Posta

Le misure salariali sopra citate riguardano oltre 34’000 dipendenti sottoposti al contratto collettivo di lavoro Posta. Le trattative per il personale di AutoPostale Svizzera SA, InfraPost SA e SecurePost SA non sono ancora concluse.

Attesa l’approvazione degli organi decisionali

Gli organi decisionali della Posta e dei sindacati devono ancora approvare l’esito delle trattative. Tale compito spetta al Consiglio di amministrazione della Posta Svizzera, al comitato di divisione Posta del Sindacato syndicom e all’assemblea settoriale del Sindacato transfair.

Inoltre, il Consiglio di fondazione della Cassa pensioni Posta dovrà ancora approvare, all’inizio del 2013, l’aumento dei contributi di risparmio del datore di lavoro.

Sezione Rich Content