Comunicati stampa, Comunicati stampa Posta Immobili Management e Servizi SA, Comunicati stampa Mobility Solutions SA

Solido risultato semestrale della Posta

Nel primo semestre del 2012 la Posta Svizzera ha conseguito un utile del gruppo di 459 milioni di franchi. Anche se è inferiore del 17% rispetto a quello del primo semestre 2011, tenuto conto delle difficili condizioni quadro tale risultato è a un buon livello tra gli obiettivi del gruppo. Il calo degli utili è da ricondurre ai bassi tassi d’interesse sui mercati finanziari, al conseguente aumento degli oneri previdenziali legati al personale e ai minori ricavi derivanti dalla vendita di immobili. La Posta ha conseguito risultati positivi in tutti e quattro i mercati. In base alle stime attuali, la Posta Svizzera prevede per fine anno un solido risultato, anche se inferiore a quello dell’anno scorso.

Sezione Rich Content

Nel periodo fra gennaio e giugno 2012 la Posta Svizzera ha conseguito un utile del gruppo pari a 459 milioni di franchi, inferiore di 91 milioni di franchi (17%) al risultato record dello stesso periodo dell’anno precedente. A fronte della difficile situazione congiunturale e finanziaria, tale risultato è a un buon livello tra gli obiettivi del gruppo. Il calo degli utili è da ricondurre ai bassi tassi d’interesse sui mercati finanziari, al conseguente aumento degli oneri previdenziali e ai minori ricavi derivanti dalla vendita di immobili. Questa diminuzione non ha potuto essere interamente compensata dall’incremento del fatturato e dell’efficienza, ripercuotendosi negativamente sul fronte degli utili. I ricavi d’esercizio («fatturato») sono leggermente scesi a 4293 milioni di franchi (anno precedente: 4305 milioni di franchi). Il capitale proprio è stato ulteriormente rafforzato e, a metà anno, ammontava a 5160 milioni di franchi.

Risultati positivi in tutti e quattro i mercati

Tutti e quattro i mercati della Posta hanno conseguito risultati positivi, anche se hanno contribuito in maniera diversa alla variazione dell’utile del gruppo. Tra gennaio e giugno, il mercato della comunicazione ha registrato un risultato d’esercizio pari a 61 milioni di franchi (anno precedente: 75 milioni). L’arretramento è principalmente riconducibile all’aumento degli oneri previdenziali, che hanno avuto ripercussioni negative sul risultato di PostMail, attestatosi a 112 milioni di franchi (stesso periodo dell’anno precedente: 142 milioni). I volumi delle lettere indirizzate sono scesi dell’1,8% rispetto al primo semestre del 2011, mentre quelli degli invii non indirizzati sono saliti del 47% in seguito al rilevamento dell’intero pacchetto azionario del gruppo DMC. Swiss Post Solutions ha conseguito un risultato d’esercizio di 2 milioni di franchi (anno precedente: 3 milioni di franchi). L’unità ha sofferto soprattutto della pressione dei prezzi negli Stati Uniti. Rete postale e vendita ha incrementato il risultato di 17 milioni portandolo a -53 milioni di franchi (anno precedente: -70 milioni). Questo sensibile miglioramento è il risultato di una gestione sostenibile dei costi applicata alla rete degli uffici postali. Ciononostante continua l’erosione delle operazioni di sportello, soprattutto nell’ambito dei versamenti. Nel mercato logistico, che registra un risultato di 73 milioni di franchi, PostLogistics non è riuscita ad uguagliare le cifre dell’anno precedente (78 milioni). La flessione è dovuta soprattutto all’aumento dei costi dei servizi di spedizione e agli investimenti in nuovi sistemi IT. Il volume dei pacchi trasportati è salito del 4,4%, grazie anche alla parziale riconquista del trattamento dei pacchi all’importazione dalla Germania e all’incremento del commercio online. Nel mercato finanziario retail PostFinance ha ottenuto un risultato di 295 milioni di franchi (anno precedente: 330 milioni di franchi). Principali responsabili della flessione del 10,6% sono stati gli interessi storicamente bassi sui mercati finanziari. Nel mercato dei trasporti pubblici di persone AutoPostale ha conseguito un risultato pari a 18 milioni di franchi, simile a quello dello stesso semestre dell’anno precedente (19 milioni). Il leggero arretramento è stato provocato soprattutto dai maggiori oneri previdenziali.

Previsto un solido risultato annuale lievemente inferiore a quello dell’anno scorso

In base alle stime attuali, la Posta Svizzera prevede un solido risultato per l’intero 2012, anche se probabilmente non raggiungerà i livelli del 2011.

Indici del gruppo Unità 1° semestre 2012 1° semestre 2011 Anno 2011
Ricavi d’esercizio mln di CHF 4‘293 4‘305 8‘599
Risultato d’esercizio[1] mln di CHF 448 550 908
in % dei ricavi d’esercizio % 10.4 12.8 10.6
Utile del gruppo mln di CHF 459 550 904
Totale di bilancio mln di CHF 111‘911 96‘433 108‘254
Capitale proprio mln di CHF 5‘160 4‘567 4‘879
Investimenti[2] mln di CHF 185 160 429
Organico gruppo Posta (senza personale in formazione) UP[3] 44‘963 44‘094 44‘348
Personale in formazione del gruppo in Svizzera UP[3] 1'991 1'875 1'942

1  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle im-poste (EBIT).
2  Investimenti in immobilizzazioni materiali, partecipazioni e immobilizzazioni immateriali.
3  Organico medio convertito in impieghi a tempo pieno.

Principali indici dei segmenti (unità del gruppo)

30 giugno 2012 Unità Ricavi d’esercizio (mln di CHF) Risultato d’esercizio (mln di CHF)[1]
Mercato della comunicazione 2‘417 61
Mercato della comunicazione PostMail 1‘596 112
Mercato della comunicazione Swiss Post Solutions 276 2
Mercato della comunicazione Rete postale e vendita 828 -53
Mercato logistico PostLogistics 761 73
Mercato finanziario retail PostFinance 1‘171 295
Mercato dei trasporti pubblici di persone AutoPostale[2] 377 18
Altri[3] 462 1

Principali indici dei segmenti (unità del gruppo)

30 giugno 2012 Unità Ricavi d’esercizio (mln di CHF) Risultato d’esercizio (mln di CHF)[1]
Mercato della comunicazione 2‘372 75
Mercato della comunicazione PostMail[4] 1‘574 142
Mercato della comunicazione Swiss Post Solutions 271 3
Mercato della comunicazione Rete postale e vendita 831 -70
Mercato logistico PostLogistics 737 78
Mercato finanziario retail PostFinance 1‘235 330
Mercato dei trasporti pubblici di persone AutoPostale[2] 354 19
Altri[3] 483 48

1  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle impo-ste (EBIT).
2  Nell’ambito dei trasporti pubblici regionali, AutoPostale è regolata dall’Ordinanza del DATEC sulla contabilità delle imprese concessionarie (OCIC). Tra l’OCIC e gli IFRS vi sono alcune divergenze.
3  Include unità servizi (Immobili, Tecnologia dell’informazione, Acquisti gruppo e Servizio linguistico) e di gestione (fra cui Personale, Finanze e Comunicazione)
4  Con l’eliminazione del segmento Swiss Post International dal 1° gennaio 2012 i valori dell’anno precedente sono stati adattati.

Sezione Rich Content