Comunicati stampa

La Posta aiuta Babbo Natale

Ogni anno, migliaia di bambini affidano i loro desideri a una letterina o un disegno che inviano a Gesù Bambino o a Babbo Natale, con la speranza che possano essere esauditi. Anche quest’anno, i due tradizionali e amati personaggi natalizi potranno contare sul prezioso aiuto della Posta Svizzera per rispondere in tempo a tutte queste missive. Fino alla fine dell’anno, l’ormai collaudato team della Posta si farà in quattro per inviare un piccolo regalo a tutti i bambini che avranno scritto. Lo scorso anno, Gesù Bambino e Babbo Natale hanno ricevuto oltre 16’000 letterine da bambini di tutta la Svizzera e dall’estero.

Sezione Rich Content

Le Feste di fine anno si avvicinano ed i bambini pregustano già le gioie del Natale. Anche la Posta si prepara a rendere più piacevole questo periodo, contribuendo ad esaudire i loro desideri natalizi. Infatti, anche quest’anno la Posta inoltra tutte le lettere indirizzate a Gesù Bambino o a Babbo Natale ai sei collaboratori della succursale «Gesù Bambino e Babbo Natale» di Chiasso. In tal modo, le lettere dei bambini che recano talvolta anche indirizzi fantasiosi come «Gesù Bambino, Via delle stelle, Paradiso», «Liebes Christkind im Himmel» o «Père Noël, pôle Nord» possono comunque essere recapitate alla filiale svizzera dell’ufficio postale principale di Babbo Natale, che si trova nella località finlandese di Rovaniemi. Da oltre 50 anni, le lettere che nel gergo postale sono considerate «non recapitabili» non sono più stampigliate con la dicitura «destinatario sconosciuto», ma inviate al team «Gesù Bambino e Babbo Natale», spartite per lingua e – se la qualità dell’indirizzo del mittente lo consente – ricevono una risposta con un piccolo regalo.

Il team natalizio della Posta risponde a quasi tutte le lettere

Lo scorso anno gli assistenti di Gesù Bambino e Babbo Natale hanno ricevuto 16’077 letterine o disegni inviati da bambini che chiedevano un regalo o che inviavano semplicemente gli auguri ai due personaggi natalizi. La maggior parte di queste missive provenivano dalla Romandia, seguite dalla Svizzera italiana, dalla Svizzera tedesca e dalla Svizzera romancia.

I postini di Babbo Natale fanno di tutto per rispondere ad ogni lettera ricevuta. Purtroppo, ciò non è sempre possibile: a volte manca il mittente, o le altre indicazioni presenti nel testo non permettono di risalire al mittente. Nel 2011 è stato comunque possibile rispondere a 15’400 bambini, vale a dire al 96% delle lettere ricevute. Il resto delle missive conteneva dati talmente scarsi sul mittente da costringere il team natalizio, seppur a malincuore, a gettare la spugna.

Eppure il team di Chiasso non si ferma davanti a nulla. Con grande gioia riceve tutte queste letterine, spesso accompagnate da disegni, collage e piccoli oggetti come ciucciotti, automobiline o caramelle. Le risposte a tale dolce corrispondenza sono firmate da Gesù Bambino e Babbo Natale, che scrivono in una delle quattro lingue nazionali o in inglese e vi allegano un regalino e una piccola storia. La busta è affrancata con un francobollo speciale in sintonia con l’atmosfera natalizia. Il timbro, come ogni anno, è quello dell’ufficio postale di Berna Bethlehem.

Sezione Rich Content